SANIFICAZIONE, PULIZIA, DISINFEZIONE: QUALI SONO LE DIFFERENZE?

SANIFICAZIONE, PULIZIA, DISINFEZIONE: QUALI SONO LE DIFFERENZE? 05 lug

Sanificazione,pulizia e disinfezione: spesso usiamo questi termini in modo confuso ed ad utilizzarli indistintamente come sinonimi, con la tendenza a definire come pulizia anche stadi di igiene più avanzati: ma ne conosciamo davvero il significato? 

Oggi porremo il nostro focus su questa differenza andando a spiegare nel dettaglio le differenze tra i tre diversi termini.

Sanificazione: intervento mirato ad eliminare alla base qualsiasi batterio ed agente contaminante che con le comuni pulizie non si riescono a rimuovere. La sanificazione si attua per riportare il carico microbico entro standard di igiene accettabili ed ottimale che dipendono dalla destinazione d'uso degli ambienti interessati.

Pulizia: insieme di operazioni che occorre praticare per rimuovere lo "sporco visibile" di qualsiasi natura da qualsiasi tipo di ambiente, superficie o macchinario. Si ottiene con la rimozione manuale o meccanica dello sporco anche con acqua e/o sostanze detergenti.

Disinfezione: consiste nell'applicazione di agenti disinfettanti, quasi sempre di natura chimica o fisica, che sono in grado di ridurre, tramite la distribuzione o inattivazione, il carico microbiologico presente su oggetti e superfici da trattare. 

E' importante quindi usare scrupolosamente questi termini così da identificare al meglio le nostre esigenze.



Cerca articoli

Richiedi Informazioni